Campo di gara: Trofeo Parchi Naturali 2018, la resa dei conti

"...la gara รจ la gara e va interpretata col massimo impegno..."

Un Trofeo Parchi Naturali lungo otto mesi, pieno di insidie, ma tante le soddisfazioni personali e per la Bike in Tour Vallo di Diano ASD.

Quest’anno non ho fatto l’abbonamento, vista la mia partecipazione del 2017, su nove tappe, ho partecipato solo a due tappe, per impegni di lavoro.
Ma partiamo dalla prima tappa a Contursi Terme, mese di marzo, preparazione appena sufficiente, la testa sempre pronta alla bagarre.
Abbiamo rischiato di non partire, il nostro atleta Franco, incaricato di ritirare tutti i pacchi gara con numeri e chip, ci consegnava il necessario solo pochi istanti prima del via, agevolato daย uno slittamento della partenza di un quarto d’ora. Riusciamo a partire e poi a tuttaaaa, un bel primo di categoria, mi da’ tanta fiducia per il prosieguo della stagione.

La Gran Fondo del Vesuvio รจ la mia gara, riesco a dare sempre il massimo, ed ottengo un altro primo di categoria.

Penso alla tappa in terra di Calabria, con l’indimenticabile imperticata, 7,5 km di pura salita esposta al sole, con pendenze superiori al 13%, dopo tanta fatica porto a casa un bel primo di categoria.

Il mitico Pollino certifica il mio stato di forma, mi supero nelle discese fangose, ottenendo alte prestazioni ed un altro primo di categoria.

A Filignano (IS), una gara lunga e con sentieri dove bisogna avere braccia forti, prima della partenza una foratura alla ruota anteriore, ma la saggezza mi impone di mantenere la calma, faccio una vistosa fasciatura al copertone e dopo aver gonfiato la ruota entro in gara, un buon secondo di categoria mi appaga di tanta fatica.

Il 19 agosto, Sila Epic, una gara di 107km con tanto dislivello, il tempo cambia improvvisamente dopo 80km, si odono dei tuoni, solo dopo qualche minuto, viene giรน un diluvio che ci accompagna fino alla fine dei 108km, per l’occasione ho sbagliato anche una deviazione in discesa, allungando di un km, insieme ad un altro atleta siciliano, arrivo al traguardo tutto intero, un po’ infreddolito, ma soddisfatto di aver raggiunto il mio primo gradino M6.

La tappa a Rionero รจ stata ben gestita con l’obiettivo di portare il primo di categoria e consolidare il primo posto nella classifica del Trofeo Parchi Naturali centro sud Italia.

Ultima tappa Monte Palo Treย Croci, corro in scioltezza, avendo la certezza della maglia, ma la gara รจ la gara e va interpretata col massimo impegno, facendo una prestazion e super.
La premiazione con la vestizione della maglia di leader M6, mi appaga di tanti sacrifici della famiglia, economici, tempo dedicato alle lunghe trasferte, piccoli incidenti ecc.

Grazie a tutti per il costante sostegno ed interesse che manifestate per le mie prestazioni, la Bike in Tour Vallo di Diano ASD che mi elogia, per l’impegno sportivo.

Un abbraccio a tutti voi.

Emilio Radesca

Condividi

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarร  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *